Una scena indimenticabile

Sono ancora sotto shock! Oggi ero a fare due passi in centro con un’amica, stavamo guardando le vetrine ed eravamo pronte per fare un po’ di sanissimo shopping. Dopo aver preso un gelato ci siamo messe su una panchina a chiacchierare del più e del meno, gustandoci i nostri bei coni, quando a un certo punto sentiamo gridare: era una signora abbastanza anziana che urlava a pieni polmoni dall’altro lato della strada.

Non c’erano molte persone per strada essendo una giornata lavorativa, ma tutti i presenti si sono immediatamente girati. Non abbiamo visto subito chi fosse perché c’era troppa distanza, ma subito ci siamo alzate e siamo corse verso quel grido. Ci siamo trovati di fronte a una situazione allucinante: la signore aveva tirato fuori dalla borsetta un dissuasore elettrico e stava “friggendo” colui che, abbiamo capito, dopo un po’, aveva cercato di borseggiarla.

Nessuno di noi aveva il coraggio di fare nulla, da una parte c’era una signora anziana terrorizzata, ma del resto aveva anche un aggeggio diabolico in quelle mani ossute, che aveva messo K.O l’altro tizio! In pochi minuti è arrivata la polizia, che ha il comando lì vicino alla strada dove è accaduto il tutto, hanno chiamato un’ambulanza e hanno iniziato a parlare con la signora.

Ha spiegato che quel dissuasore glielo hanno regalato i nipoti, per farla stare più sicura e tranquilla dato che negli ultimi tre mesi le erano entrati i ladri in casa per ben due volte. Lo ha sempre portato in borsa ma è la prima volta che lo usava, non sapeva di preciso il voltaggio della scarica: le avevano spiegato come funzionava ma non pensava lo avrebbe mai usato davvero.

Insomma, morale della favola: la polizia le ha detto che quell’oggetto è legale, il rischio è che il malvivente le faccia causa o le chieda danni per danni riportati a causa della scossa. Non so ancora capacitarmi di quel che ho visto oggi, è stata una scena assurda, quasi da film!